Storia della Romania - InfoGhidRomania.com

Ghid Turistic Romania
Go to content

Main menu:

Storia della Romania

Italiano

DecebalLe frontiere della Romania di oggi includono una gran parte del territorio della antica Dacia. L'attuale territorio della Romania è stata abitata dal 2 prossimo millennio di Cristo, l'indo-europee della tribù Thracians. Dal 6 secolo prima di Cristo, nella regione della Bassa Danubio sono getae segnale, e il Banato e la Transilvania terre, Dacia. Nel suo tempo Burebista (82-44 aC), il Geto-dacici è stato all'estero: nel nord - Carpazi foreste nel sud - le montagne Haemus (Balcani) ad ovest - la confluenza con il fiume Morava Danubio mezzo, a est Re Fiume.
Dopo la sua morte Burebista, il Geto-dacici saranno quindi quattro parti in cinque formazioni politiche. Il nucleo centrale dello Stato rimane in zona Sureanu montagne, dove la successione regale Deceneu Comosicus e Coryllus.
Se l'unità è ricostruita dal re Decebal (87-106 aC). Il nuovo stato è stato la residenza a Sarmizegetusa. Questo è stato inferiore a quello dello Stato di Burebista, ma è stato meglio organizzato. Egli rappresenta l'apice della civiltà Geto-dacici, nella seconda fase del Età del ferro (La Tene). A causa di un peggioramento pericolo romanzo, che ha raggiunto il Danubio Bassa, Decebal porta due guerre con i Romani governato da imperatore Traiano negli anni: 101-102, 105-106, rispettivamente. A seguito di tali guerre, Dacia è conquistato e trasformato la provincia romana. Ufficialmente iniziare il processo di romanizzazione del locale Geto-dacici.

Dacia MappaRomanizzazione è un complesso processo storico che penetra dalla civiltà romana in tutti i comparti della vita di una provincia che porta alla sostituzione lingua popolazione soggetta a Latina. Romanizzazione fattori sono stati amministrative, militari, veterani, coloni, urbanizzazione, la religione, il diritto e l'istruzione in lingua latina. L'impatto a livello locale, di questi fattori è stata assimilazione, in consapevolmente, la civiltà romana. Durante l'anno 271, l'imperatore Aurelianus di gestione e di ritirare l'esercito da Dacia. La maggior parte della popolazione rimane Romanized nord del Danubio. Abbiamo la prova della continuità romano-dacici popolazione a nord del Danubio. DACO insediamento romano-nord-danubiana conoscere un alloggio senza interruzioni. Vecchi centri urbani sono Sucidava, Dierna, Sarmizegetusa, Napoca, Porolissum. Ma alcuni residenti della città vecchia di ritirare a causa di terre rurali migratori e insediamenti fondata nel mese di novembre. Dopo il ritiro delle unità Aureliane viene ripristinato Dunabe dacici a sinistra in basso. Abolire frontiera romanzi sulla linea dei Carpazi ha permesso la libera circolazione in entrambe le versioni: Dacia libero - impegnarsi in montagne dei Carpazi; DACO-rumeno passare a ES e Carpazi. Dacici riabilitazione unità potenziato il processo di romanizzazione. Ininterrotta pratica di uno specifico vita incompatibile con il nomadismo: agricoltura, artigianato, minerali sfruttamento e il commercio.
      
Sarmisegetusa rovineNicolae Iorga, sulla base dell'esperienza storica molle studiato una vita, si conclude in rumeno storia, pubblicato postumo in parte, il popolo rumeno si è formata tra i Carpazi beskizi e Pelopones e dal mare Adriatico al Mar Nero. "Questa constatazione è stata realizzata da PP Panaitescu, Silviu Dragomir e altri, a fare etnografico rumeni sono discendenti Trace-Illyrs Romanized. Padre Dumitru Staniloae notare che ebraica - oggetto di ampio dibattito - è stato conseguito principalmente attraverso la cristianizzazione Trace-Illyrs, di processo e di determinare Ebraica e spianare la strada ad una vera e propria latinization e quelli vicini alle comunità cristiane. Pertanto, la rumeni sono stati formati su di un vasto territorio che si estende a nord ea sud del Danubio, che comprende l'ex provincia romana della Dacia e Moesia. La prima estate è stata che di Galli e Romani e costituire la base per la formazione del popolo rumeno. Dopo il ritiro di Aureliane nella ex provincia Dacia resta un Romanized popolazione, latinofona. Un secondo si verifica in sintesi il nord e il sud del Danubio nel corso di diversi secoli di popolazione Dacici-romana popolazioni slave nel prossimo secolo. VII. Le conseguenze di insediamento slavo a sud del Danubio sono importanti. È la separazione dei Latini Pen. Balcanici a nord del Danubio. Sud del Danubio - la maggioranza della popolazione romana è assimilabile da Slavi. nord del Danubio, i cittadini della Romania assimilato le numerose schiavo. Il risultato delle due sintesi ha portato alla formazione del popolo rumeno, in linea di massima processo si è concluso alla fine del secolo VIII. Inoltre, alla fine del secolo VIII può parlare rumeno emergere come una romanza o neo-latina.

Principati ArmsIn quel periodo il nome Dacia ha continuato a utilizzare due province romane a sud del Danubio (Serbia e la Bulgaria oggi), ma anche per il territorio a nord del Danubio. Allo stesso tempo, la regione tra il Mar Adriatico, Mar Nero, Mar di Marmara e il Mar Egeo è termine "Romania", che deriva dal nome e l'attuale guerra.
Invasione della gloria del secolo VII, avrà effetti negativi per il rumeno. In primo luogo, permetterà i greci per includere i territori oltre il Danubio nel romanico bizantino (il termine per la Romania attestare che il Orientale Romano Impero, la capitale di Costantinopoli, è romano distrutto dai barbari). Slavi e bulgari sarà separato in modo che il Haemus rumeni a sud del (dei Balcani Montagne), quelli del nord. La separazione si riunirà una serie di interruzioni e dei movimenti di "unificazione", come Asanestilor * (sec. XII-XIII), che insieme con i bulgari diventare un veicolo per l'espansione Slavo-bulgaro, ortodossi, il vettore a nord e nord-ovest, infine distrutti la grande invasione dei Tartari, l'aspetto del Ungrovlahia (o Valacchia), la finalizzazione l'organizzazione della Transilvania e occupazione ottomana.

Alexandru Ioan CuzaRumeno Stato moderno è stato creato attraverso l'unione dei principati la Moldavia e la Valacchia (o rumeno Paese) per l'anno 1859, con l'elezione simultanea di entrambi Stato sovrano della Alexandru Ioan Cuza. Egli è stato costretto ad abdicare nel 1866 da una vasta coalizione di partiti che il tempo, e ha chiesto perché mostruoso Coalizione degli orientamenti politici di vari dei suoi membri, che hanno reagito contro tali manifestazioni di autoritario principe. Il sindacato non era stato garantito solo durante il regno di Cuza, quando sono passati attraverso l'introduzione di un caso domnitoare filiale estera di Hohenzollern cattolica: nel 1881, re. La Romania è diventata indipendente dopo che partecipano a Guerra russo-turca del 1877 - 1878, con la Serbia. Il paese si aprirà il suo territorio, a seguito della Seconda guerra balcanica, quando la Pace di Bucarest (1913) diventa la provincia di Cadrilater e la prima guerra mondiale, quando Transilvania, Bucovina e Bessarabia sono ottenuti, per la maggior parte dei casi, applicando la politica di "auto nazioni" (wilsoniene principi, con l'iniziativa locale e plebiscito), ma con la comparsa occasionale di campagne militari (1918-1919). Bessarabia, Bucovina settentrionale e Herta sono stati inseriti in Unione Sovietica nel 1940, recuperata nel 1941 e poi nuovamente la inserito in Unione Sovietica nel 1944 e oggi è nella Repubblica di Moldova e Ucraina. Nel 1940, Cadrilaterul è stato restituito alla Bulgaria.

Emblema del Partito Comunista RumenoDopo la Seconda Guerra Mondiale, la Romania diventerà un paese comunista sotto l'influenza dell'Unione Sovietica - contatore, dopo ca. 1965, una variante del regime comunista, occasionalmente, in materia di politica estera in contrasto con l'URSS. Il regime è rimasto lontano da qualsiasi tentativo di riforma internazionale, rivolgendosi a approccio autoritario, repressivo con eventi, come è stato affrontato con le politiche della Perestroika. Nel dicembre 1989, al termine di una serie di sanguinosi eventi, edificio politico comunista crollato. Nome del paese è stato il People's Republic della Romania (da e per loro, dal 1953 fino al 1964, 's abbreviato RPR, 1947-1965) e la Repubblica socialista di Romania (' s (più raramente) abbreviata RSR, 1965-1989). Nome effettivo, la Romania, risale al 1862. Regime comunista in Romania, portando a modificare politico, economico, sociale e morale, di educazione, la scienza, la cultura. Regime dittatoriale è rimosso dal revoltei popolare nel dicembre 1989. Consiglio di salvezza nazionale frontale, che ha preso il potere nel dicembre 1989, proclamato rinunciare comunismo, il paese del cambiamento della ragione sociale (in Romania), la transizione verso un'economia di mercato, il ripristino dei diritti umani fondamentali.
   
Bandiera dell' Unione Europea
Dopo la Guerra Fredda, nel 1989, la Romania ha migliorato le relazioni con l'Europa, hanno aderito alla NATO nel 2004 e hanno aderito all'Unione europea. Le elezioni parlamentari del 2004 sono state vinte dalla Coalizione di PSD + PUR. Ma PUR alleanza a sinistra e cambia il nome in Partito conservatore. Elezioni presidenziali sono vinte dal candidato del Consiglio "Giustizia e Verità Alleanza: Traian Basescu. Calin Popescu Tariceanu formato un governo di coalizione composto da: giustizia e verità Alleanza + Unione democratica degli ungheresi in Romania + partito conservatore. Trattato di adesione della Bulgaria e della Romania all'Unione europea è stato firmato dai rappresentanti degli Stati membri e quelle dei paesi in via di adesione a Lussemburgo, Abbazia di Neumünster, il 25 aprile 2005 ed entrato in vigore il 1 ° gennaio 2007, dopo la sua ratifica da parte dei 25 Stati della Comunità europea Unione. La Romania è una Repubblica parlamentare. Anche nel 2007 il Presidente Traian Basescu è sospesa, ma è eletto dal popolo. Poche settimane più tardi la Giustizia e Verità Alleanza mischia.

Select language                   


Booking.com
 
 
 
 
Feed RSS
Newsletter
Acest site foloseste cookies. Prin navigarea pe acest site, va exprimati acordul asupra folosirii cookie-urilor. Detalii
Back to content | Back to main menu